Come si pronuncia Duchesne?

Matrimonio gay

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 11 maggio 2016

Gay_flag.svg

– “Benvenuti. Sappiamo tutti perché siamo qui. Il cugino Delroy si sposa… con un uomo. È assurdo, lo so, ma noi siamo qui per supportarlo e, insomma, abbiamo solo bisogno di un piccolo aiuto per capire bene i particolari di questo famoso matrimonio gay. Per cui mi sono preso la libertà di far venire qui il mio amico Gary, cioè, non è veramente mio amico, è solo un collega, che casualmente è anche un membro attivo della comunità omosessuale. Ci darà qualche consiglio su, insomma, su quello che bisogna fare. Dunque, Gary, che cosa dobbiamo aspettarci da questo matrimonio gay?”
– “Ok, prima di tutto, grazie per avermi invitato. Penso sia davvero meraviglioso quello che state facendo per vostro cugino, sul serio. Sostanzialmente la sola cosa che mi sento di dirvi è di star tranquilli, un matrimonio gay è proprio come un matrimonio classico, né più né… sì, mi dica.”
– “Gli uomini si devono mettere i vestiti da donna e le donne i vestiti da uomini?”
– “No, no, no, no. Vi vestirete esattamente come vi vestireste in un matrimonio tradizionale.”
– “Una domanda anch’io. Nessuno di noi qui è gay, presumo quindi che staremo tutti seduti nella sezione dei normali.”
– “La sezione dei normali?”
– “Opposta alla sezione dei gay.”
– “No, no, non ci sono sezioni, vi siederete nel lato della persona di cui siete amici o parenti. Proprio come un matrimonio classico.”
– “Per cui dovremo limitarci a indovinare chi è gay?”
– “O anche no. Potete sempliceme… sì, dica.”
– “In quale momento della cerimonia canteremo Over the rainbow?”
– “Mai, non la si canta mai. È una cerimonia solenne, non si canta quella canzone.”
– “Si riesce a vedere il Pony Show dalla sezione normale o siamo un po’ troppo indietro?”
– “Ripeto, non ci sono sezio… cos’è un Pony Show?”
– “Quando fate quelle mossettine con le mani, con la bocca tutta così?”
– “Non ci sarà niente del genere. Sarà tutto come si fa normalmente.”
– “Quando si canta YMCA?”
– “Non si canta, non durante la cerimonia.”
– “E Macho Macho Man?”
– “Nemmeno.”
– “Dove possiamo comprare i regali gay?”
– “Non so cosa siano i regali gay, ma quello che succede di solito è che le coppie fanno una lista nozze in un negozio. Proprio come le coppie uomo-donna.”
– “Un negozio gay o…?”
– “Normale, un negozio normale.”
– “Una domanda.”
– “Dica?”
– “Saremo costretti a partecipare al sesso anale?”
– “Eh???”
– “O possiamo limitarci a guardare e applaudire con un cappello da pompiere?”
– “Sentite, non c’è sesso anale e non ci sono cappelli da pompiere!”
– “Oh, okay.”
– “Altre domande?”
– “Quand’è che si canta It’s raining men alleluia it’s raining men?”
– “Non la si canta.”
– “Insomma, non ci sono salmi gay alla cerimonia?”
– “Non esistono salmi gay.”
– “Il falso prete somiglia a un prete o a una suora?”
– “È un prete vero.”
– “Oppure?”
– “Non c’è oppure.”
– “Un marinaio sexy che si toglie i vestiti?”
– “Ma quale mari… no, no!”
– “Si tira il riso o dell’altro?”
– “Cos’altro?! Cosa tirerebbe se non il riso?!”
– “Non lo so, cous cous?”
– “Sentite, un matrimonio gay è un matrimonio normale, okay? Esattamente la stessa cosa.”
– “Ok, ma quando gli sposi si baciano ci si può alzare e dire Uuaaah?”
– “No che non si può. Sarebbe… omofobico!”
– “Ha parlato quello che vuole vietare i salmi gay.”
– “Oh, Dio mio.”
– “Ci sarà RuPaul?”
– “Non credo che Delroy conosca RuPaul.”
– “E Neil Patrick Harris?”
– “No.”
– “E se non volessi che la mia foto finisse su internet?”
– “Ma è ridicolo!”
– “Ridicolo è una parola gay?”
– “No, vabbe’, basta così, io me ne vado.”
– “Uh, nervosino.”
– “Permaloso.”
– “Cercavamo solo di capire.”
– “Ragazzi, tranquilli, direi che la faccenda ormai l’abbiamo in pugno.”

(KEY & PEELE)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: