Come si pronuncia Duchesne?

Devo dire

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 28 aprile 2015

Devo dire, mi pare sempre più avvilente questo buffo modo dei quotidiani di raccontare la storia. 1 italiana nello spazio. 3 italiani a Cannes. 4 in Nepal. Il mondo visto da una cannuccia.

Storie possibili

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 28 aprile 2015

“Ci sono ancora delle storie possibili, storie per scrittori?
Se uno non intende raccontare di sé, né romanticamente, liricamente generalizzare il proprio io, se non si sente affatto obbligato a parlare con assoluta veridicità delle proprie speranze e delle proprie sconfitte, o del proprio modo di fare all’amore, come se la veridicità ne facesse un caso universale e non piuttosto un caso clinico, psicologico, se uno non intende farlo e vuole invece tirarsi da parte con discrezione, difendere garbatemente le proprie faccende private, ponendosi di fronte al proprio tema come uno scultore di fronte alla materia prescelta, lavorandoci e sviluppandosi attraverso di essa, e voglia, come fosse una specie di autore classico, non lasciarsi prendere subito dalla disperazione, anche se non si possono certo negare le vere e proprie assurdità che ovunque vengono a galla, allora scrivere diventa un mestiere più difficile, più solitario e anche più insensato.”

(Friedrich DürrenmattLa panne)

Pugilato letterario

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 27 aprile 2015

Mercoledì 29 aprile, alle 19, sarò a Campobasso, ospite del cosiddetto “Pugilato letterario”. Il mio avversario sarà Matteo B. Bianchi, il libro del contendere Il cardellino di Donna Tartt. Matteo ne tesserà le lodi, io cercherò di fare il contrario. QUI le info.

cardellino

Cena insieme

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 21 aprile 2015

‟Avete mai fatto caso al fatto che oggi, in Italia, c’è pieno di gente che quarant’anni fa era atea e comunista adesso son diventati cattolici? Io, non lo so, se trovassi qualcuno che quarant’anni fa era cattolico e adesso è ateo e comunista, sarei curioso di andarci a cena insieme, con uno così, invece non esco mai di casa, praticamente.”

(Paolo Nori)

Squillino

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 20 aprile 2015

Morgana, riscossa dal jingle del telefonino, si volta di scatto e dice sottovoce: «Non si può, non può usarlo.»
«Devo mandare un messaggio a mia moglie.»
«Sì, ma non si può usare, stiamo decollando.»
«Morgana» dico senza smettere di digitare, «ma una come lei crede davvero a queste minchiate? File di ore per imbarcarci, ci controllano fin dentro le mutande, body scanner e quant’altro, ci levano le forbicine, ci levano l’acqua, e poi, guarda un po’, ci lasciano gli strumenti che fanno le interferenze con le strumentazioni di bordo? Semplicemente pregandoci di tenerli spenti? Ma le sembra che abbia senso? A questo punto, io terrorista, me ne frego del tritolo, mi imbottisco di Nokia, poi all’ora concordata mi faccio fare uno squillino.»

(La gente che sta bene, pagg. 155-156)

Orgoglio

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 17 aprile 2015

“Dicono che l’Expo aiuterà a riaccendere l’orgoglio di Milano, ma per 20 miliardi di euro avremmo potuto scrivere «Parigi vaffanculo» sulla luna.”
(Frankie Boyle)

Basta

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 15 aprile 2015

“Ma cosa sostenete? È sempre la solita divinizzazione della felicità familiare, della moltiplicazione dei figli, dei capitali, vissero felici e contenti, abbiate pazienza! Il lettore lo incantate, dato che nemmeno io riuscivo a staccarmi, ma questo è ancora peggio. Il lettore rimane stupido come prima, lo dovrebbero sorvegliare le persone intelligenti e voi… Be’, basta, addio.”

(Fëdor DostoevskijI demoni)

Trascurando

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 14 aprile 2015

Sto trascurando il blog (anche se non è che di solito mi ci dedichi con tutta la necessaria curanza) perché sto cercando di terminare un romanzo cortissimo, o racconto lunghissimo, che, con tutti i cosiddetti grattacapi che mi sta dando in fase di revisione, mi aspetto sia, se non un gran capolavoro, almeno una gran boiata. Qualcosa di grande dev’essere concesso.

Riparare i viventi

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 10 aprile 2015

Questa recensione è uscita su Il Venerdì di Repubblica di venerdì scorso (la risoluzione è un po’ quel che è).
Riparare i viventi

Tutti e tre

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 7 aprile 2015

Mi fa piacere segnalare che, oggi (martedì 7 aprile), le versioni e-book di “Peep Show“, “Studio illegale” e “La gente che sta bene“, i miei cari romanzi, son in vendita a un euro e novantanove (lo scrivo in lettere per non farli proprio sembrare in tutto e per tutto un kg di zucchine).

PEEP SHOW COVERLaGenteCheStaBeneStudio Illegale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: