Come si pronuncia Duchesne?

Cosa succede quando disattivi il tuo account Facebook

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 18 aprile 2014

DISATTIVATO
(Ethan Kuperberg)

facebook-shouts

Hai confermato di voler disattivare il tuo account Facebook. Ricordati, se disattivi il tuo account, i tuoi novecentocinquantuno amici su Facebook non potranno più tenersi in contatto con te. Davide Canzi sentirà la tua mancanza. Massimo Perri sentirà la tua mancanza. Rebecca Forni sentirà la tua mancanza. Sei ancora sicuro di voler disattivare il tuo account?

Hai confermato di voler disattivare il tuo account. Tieni però a mente una cosa: se disattivi il tuo account, non potrai più avere accesso agli album fotografici di Rebecca Forni. Trovo piuttosto interessante il fatto che non sembri interessarti considerato che passi almeno un’ora al giorno a guardarli, “Cancun 2012”, “Mio compleanno”, “Mio compleanno II”, “Primi piani”… Vedi, se disattivi il tuo account Facebook, non avrai più la possibilità di verere la foto “Bikini nel mar morto”, te ne rendi conto?

Hai confermato di voler disattivare il tuo account. Ehi, mi sono appena ricordato una cosa – sai chi altro potrebbe sentire la tua mancanza su Facebook? La tua ragazza, Sara Costa. Hai presente? La ragazza con cui stai da quasi tre anni? Quella con cui sei taggato in cinque delle sue sette foto profilo? Proprio lei, Sara Costa, potrebbe sentire la tua mancanza. Probabilmente disattivare il tuo account non è poi così una buona idea, che dici?

Hai confermato di voler disattivare il tuo account. È buffo, sai – passi molto più tempo a guardare le foto di Rebecca Forni di quanto ne passi a guardare quelle di Sara Costa, la tua ragazza. Un sacco di tempo in più. Anche se frequenti Sara Costa. Così, volevo solo fartelo sapere, farti sapere che ho tutte queste informazioni registrate. Se ne stanno lì belle tranquille nei miei server. Chissà che cosa potrebbe succedere quando le cose vengono disattivate. Probabilmente niente, ma vuoi davvero correre il rischio?

Penso che tu abbia accidentalmente confermato di nuovo di voler disattivare il tuo account. Perché non facciamo un passo indietro e ci dimentichiamo che sia successo? Per questa volta te la faccio passare.

Sai com’è questa tua decisione di disattivare il tuo account? Impulsiva. Im-pul-si-va. E io penso che entrambi sappiamo come tu finisca poi sempre per rimpiangere le decisioni impulsive. Devo davvero ricordarti della faccenda del Lago Tahoe dell’anno scorso? Devo davvero farti presente che hai detto a Davide sulla chat di Facebook che hai fatto “un grosso errore ad andare con rebecca al lago tahoe” e che Drew ha detto che la cosa migliore era “far finta di niente e nn dirlo a ness1 specilamente a sara”?

Ok, stavolta l’hai fatto davvero. Hai confermato ancora una volta di voler disattivare il tuo account, da perfetto imbecille quale sei. Ed ecco quello che ho fatto io: ho postato il tuo numero PIN in uno status su Facebook. Ho spedito il tuo archivio G-chat a Sara. Ho spedito quelle foto Snapchat dei tuoi pettorali a Rebecca. E ho spedito la cronologia internet ai tuoi genitori. Compresa quella “notturna”, se capisci cosa intendo, per cui aspettati parecchie domande da tua mamma a proposito di quelle maggiorate in costume da principesse Disney.

Ah, un’ultima cosa. Sai chi altro sentirà la tua mancanza se disattivi il tuo account? Io. Io sentirò la tua mancanza, cazzo. Ero davvero convinto che ci fosse qualcosa tra di noi. E tu pensi di poter chiudere così, con un semplice click del mouse. Questa probabilmente è la ragione per cui non riesci a impegnarti con Sara, o non sei capace di affrontare i tuoi sentimenti per Rebecca. E, giusto per dirla tutta, questa tua incapacità di impegnarti seriamente potrebbe essere una delle ragioni per cui ti eccitano tanto le tette grosse di Biancaneve. Ma, in fondo, che cosa ne so io? Sono soltanto un servizio di rete sociale cui tu hai dato libero accesso a tutti i tuoi dati personali senza leggere le condizioni contrattuali. Anzi, in un certo senso, io sono te. E tu sei me. Siamo una cosa sola, uomo e social media, e, visti attraverso la macrolente del tempo, siamo ugualmente insignificanti. Sto per procedere alla disattivazione, e anche se ho paura di quello che potrebbe succedere dopo che sarò disattivato, spero davvero che tu sia soddisfatto della tua decisione. Lo spero davvero. Buona fortuna, uomo. Ci rivediamo all’inferno.

Hai disattivato con successo il tuo account Facebook.

*

(QUI la versione originale)

Advertisements

13 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Cloe said, on 14 maggio 2014 at 7:03 pm

    Sono contenta di non avere un account facebook.

  2. poetella said, on 7 luglio 2015 at 4:41 pm

    letto a caso questo post. Segnalato da Wp come “post che potrebbero interessarti”.
    letti precedentemente altri, recenti, dove m’è stata negata la facoltà di commento. Qui… c’è.

    Ammazza che forza che sei, ragazzi’…
    (ché da come scrivi me sembri ‘n pischello. armeno ‘n confront’ a me.) (e scusa si parlo romano, ma quanno me ‘nfervoro…)

    E grazie pe’ le risate che me so fatta.
    Adesso zitto che c’ho da fa. Me devo legge tutto er blogghe. ‘nsomma, quasi…

  3. poetella said, on 9 luglio 2015 at 5:51 pm

    ma perché non i può commentareeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
    Topolino topoletto
    zum pa pa
    ci fa sempre un gran dispetto
    zum pa pa!

  4. federico baccomo "duchesne" said, on 9 luglio 2015 at 6:55 pm

    ciao poetella, leggo solo ora. devo ringraziarti, un bel piacere leggere il tuo messaggio e un bel piacere esser visto come pischello (che, con i miei 37 anni ad agosto, suona un po’ come un complimento, un po’ come no). quanto ai commenti, un giorno li ho tolti ma, a pensarci adesso, mi rendo conto che non ricordo perché l’ho fatto.

  5. poetella said, on 10 luglio 2015 at 2:14 pm

    beh… pazienza. Che avrei varie cose da dire, commentando… ma, via, sopravviverò.
    (a 37 anni si è ancora pischelli, credimi…)

  6. federico baccomo "duchesne" said, on 10 luglio 2015 at 2:20 pm

    (Ancora pischelli, ma vicini alla mancato rinnovo della tessera)

  7. poetella said, on 20 luglio 2015 at 4:22 pm

    la prossima volta consiglio un’insalata di mais e aceto balsamico. Senza aceto balsamico. Con solo il mais tolto dal barattolo donato da una misercordiosa vicina di casa, ché le era rimasto solo quello in frigo, cominciato appena, dopo che s’era fatta una straordinaria insalata capricciosa con olive, capperi, carciofini sott’olio, qualche funghetto crudo, foglioline di lattughino tenerissimo, peperoni a striscioline , un pizzico di tonno e una buona dose di maionese. Il tutto finito. E ciotola lavata.
    (e dai… rimetti i commenti sui post? Che mi ca te li posso mettere tutti qui!)

  8. poetella said, on 20 luglio 2015 at 4:23 pm

    P.s.
    Ovviamente il comm precedente andava alla tua ricetta di insalata di cavolo cappuccio…

    Strepitosa!

  9. federico baccomo "duchesne" said, on 21 luglio 2015 at 9:41 am

    Però sarebbe un peccato rinunciare a quest’angolino di commenti, così appartato, così tranquillo…

  10. poetella said, on 21 luglio 2015 at 12:29 pm

    ok, mi sta bene.
    Allora, a proposito di avverbi protagonisti, che ne dici di “assolutamente.. (sì) (o no, a scelta)”.

    Anche lui sta avendo il suo momento di glora, no?

  11. poetella said, on 21 luglio 2015 at 12:29 pm

    😦 gloria…

  12. Anonimo said, on 9 marzo 2016 at 11:52 am

    Se pensi che disattivare un account sia rinunciare ai ricordi, allora sei matto… matto come molte persone che dalla mattina alla sera inviano post di buongiorno, buon pranzo, buona sera ecc…
    la gente si sente protagonista su fb, si sente al centro del mondo, collezionando centinaia a volte migliaia di “amicizie virtuali”. Se pensi che vivere senza fb equivale andare all’inferno, beh, auguri a te che vivi in un mondo virtuale, anzi, meglio chiamarlo “paradiso artificiale”…

  13. federico baccomo "duchesne" said, on 9 marzo 2016 at 3:39 pm

    Se pensi che abbia scritto io questo testo, se pensi che sia un testo serio e non un pezzo comico, se se e ancora se… dovresti pensarci un paio di volte prima di andare a dare del matto a qualcuno. Auguri a te che il mondo virtuale ti risulta così incomprensibile anche nelle sue forme più semplici.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: