Come si pronuncia Duchesne?

Il punto

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 7 maggio 2011

Non si fa così, esce il libro, e si scompare.

Faccio un po’ il punto.

Stiamo lavorando sulla sceneggiatura del film tratto da Studio Illegale, la storia ha ormai preso la sua forma, ci sono ancora alcune cose da sistemare, ma mi sembra che si proceda bene.

Poi, ho scritto un breve pezzo/racconto che andrà a finire sul sito, presto on-line, che accompagnerà l’arrivo anche in Italia della famosa rivista letteraria inglese Granta. In Italia sarà edita da Rizzoli, il primo numero sarà dedicato al lavoro, contributi di fior fiore di scrittori.

Nella classifica di aprile di Pordenonelegge-Dedalus si affaccia, proprio di un dito, anche LA GENTE CHE STA BENE. E, sempre a questo proposito, QUI, Gabriele Romagnoli, neo-direttore di GQ, chiude una nave in bottiglia consigliandone la lettura, consiglio che io personalmente seguirei, poi ognuno è libero.

Il 19 maggio, alla Feltrinelli di Corso Buenos Aires, a Milano, in compagnia di Gabriella Grasso, presenterò Chiara Moscardelli e il suo “Volevo essere una gatta morta”, edito da Einaudi.

Qui, sul blog “Liberi di scrivere”, un lit-blog che vale la pena di seguire, davvero pieno di roba, c’è una lunga intervista che mi han fatto qualche settimana fa.

Settimana prossima, al Salone del Libro di Torino, la sera del venerdì, alle 20.00, parteciperò a questo appuntamento organizzato da StoryTown. Poi, sarò al Salone da venerdì a domenica, se qualcuno passa di lì, ci si può salutare allo stand della Marsilio.

Infine, qualche giorno fa, per strada, son stato fermato da una giornalista con la telecamera che mi ha chiesto cosa ne penso del fatto che, mentre aumentano quelli che giocano al gratta e vinci, si sono invece dimezzati quelli che vanno al ristorante, e io  ho risposto: “Ma si son dimezzati nel senso che sono dimagriti?”, che, a giudicare dalla faccia della giornalista, credo sia una delle battute più stupide che abbia sentito negli ultimi anni. Non so chi fosse, né per quale tv registrasse (mi sembra d’aver capito una web-tv), ma mi chiedo se abbia tenuto la risposta, io l’avrei fatto, alleggeriva.

Annunci

11 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. maria said, on 8 maggio 2011 at 3:36 pm

    grazie per gli aggiornamenti e in bocca al lupo per tutto!
    meriti il successo perche’ non lo cerchi! è raro di questi tempi
    un abbraccio

  2. fbaccomo said, on 8 maggio 2011 at 9:38 pm

    Grazie a te, Maria (anche se ti confesso che un po’ di successo lo cerco, da questo mese scatta l’aggiornamento ISTAT dell’affito, e ho pure bucato i jeans buoni mentre andavo in bicicletta…)
    Un abbraccio

  3. laura said, on 10 maggio 2011 at 7:43 pm

    saro’ a torino per vederti dal vivo!
    mi pare che successo ne hai gia’ avuto. comunque ,concordo con maria:te lo meriti perche’ sei semplice, intelligente e ..un uomo con le palle!

  4. La zitella said, on 11 maggio 2011 at 10:43 am

    ‘Meriti il successo perchè non lo cerchi’

    No vabbhè….

    Sto ancora ridendo.

  5. fbaccomo said, on 11 maggio 2011 at 3:10 pm

    Laura, t’aspetto allora…

    Zitella, non fare baccano…

  6. Marina said, on 16 maggio 2011 at 2:09 pm

    Con quello che ha guadagnato in passato nello studio internazionale (conosco perfettamente le vostre “tariffe”) e con quello che guadagna adesso certo un paio di jeans nuovi se li potrà pur permettere, no?
    Sempre a piangere miseria voi avvocati “di un certo livello” o presunti tali!
    Che necessità c’era di scrivere un altro libro che non si discosta dal precedente se non la necessità di ulteriore pecunia? Se lei avesse avuto più buon senso avrebbei lasciato spazio a chi sa scrivere davvero e a chi ha davvero necessità. Ma questo non è un paese meritocratico (oggi leggo che ha addirittura pubblicato anche Emanuele Filiberto).
    Il prossimo cosa sarà, la storia di un A.D. che molla tutto e va alla ricerca di se stesso in Tibet? bah…

  7. fbaccomo said, on 16 maggio 2011 at 3:12 pm

    Marina, quella dei jeans era solo una battuta in un commento sul mio blog, non facciamone simbolo di chissà che cosa, e poi è uno di quegli strappi che paiono fatti apposta, non c’è necessità di un nuovo paio.

    Le confesso però che trovo curiosa, oltre a una certa ostilità, ma forse sbaglio, la sua idea della scrittura come disciplina che andrebbe riservata a chi ha davvero necessità di soldi (perchè il sapere scrivere davvero mi sembra un po’ un concetto vago) , mi pare che, invocando il mio buon senso, lei abbia perso un pochino il suo.

    Quanto al prossimo libro, il protagonista si chiamerà Nicola.

  8. Marina said, on 16 maggio 2011 at 10:48 pm

    Buffo, mi parla di buon senso Lei che ha fatto (o fa) parte di una categoria che il buon senso non sa nemmeno dove stia di casa. Ad ogni modo non demorde, me ne farò una ragione, ormai scrivono cani e porci.

  9. laura said, on 16 maggio 2011 at 11:06 pm

    cara marina (il minuscolo è d’obbligo) ….l’invidia è una gran brutta bestia!
    non le piace come scrive Duchesne? non lo legga ma non rompa i “cabasisi” (le piace Camilleri?)

  10. fbaccomo said, on 17 maggio 2011 at 1:45 am

    Marina, ho capito.

  11. D. said, on 17 maggio 2011 at 5:26 pm

    Ho la ‘vaga’ impressione che a Marina abbiano rifiutato la pubblicazione di una sua opera =)
    La gente non ha proprio di meglio da fare che lasciare commenti acidi sotto l’effetto della S.P.M.?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: