Come si pronuncia Duchesne?

Il tascabile

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 26 gennaio 2011

Oggi esce in libreria il tascabile di questo librino, ci son così affezionato.

Invece QUI si può leggere un’intervista a Marco Di Marco, editor Marsilio, che illustra la stagione 2011 della casa editrice. Non posso contar troppo sulle parole di Marco, è un pochetto di parte, ma mi piace che de “La gente che sta bene” dica: “Una storia […] che riesce a strappare la risata mentre mette in scena il dramma.” Ecco, non è che avessi degli obiettivi diversi dallo scrivere al meglio la storia che avevo in testa, ma se proprio devo tirar fuori un’intenzione, questa forse è quella che ha guidato l’approccio al romanzo, e son contento che sia stata colta. Ora la sfida è trovare dei lettori che la pensino così senza essere retribuiti.

La data

Posted in Uncategorized by federico baccomo "duchesne" on 19 gennaio 2011

LA GENTE CHE STA BENE esce il 23 marzo (speravo prima, devo dire). È un gran bel libro, e non lo dico perché l’ho scritto io, ma perché devo convincere i lettori a comprarlo. Comunque esce il 23 marzo.

***

Questo chiamiamolo blog ha ricevuto una menzione per il cosiddetto Sunshine Award. Di questo ringraziamo la Zitella Acida. Ora si tratterebbe di segnalare una dozzina di blog che trovo meritevoli che, a loro volta, eccetera. È l’occasione per un ringraziamento a un po’ di persone che non conosco, ma mi allietano sempre.

Lo Sgargabonzi

Il mio blog preferito (con i miei commenti preferiti). Qui, ad esempio, è come Acidshampoo, ha accolto il 2011. Sì, il mio blog preferito.

Tuttofamedia

Questo è il blog nella sua versione classica: un blogger che scrive bene offre la sua (lucida e ironica) opinione su ciò che ha visto, sentito, pensato, sia questo X-Factor, i Nonvogliocheclara, la vita a Parigi, o Somewhere della Coppola. (Però su Somewhere della Coppola, mi son detto “no, dai, no”, anche se poi, a legger tra le righe, può essere un caso che la chiosa citi una serie intitolata “Bored to death”?)

Orrore a 33 giri

Per presentare questo luminoso blog metto un video:

ComedySubs

L’opera – sottotitolare i monologhi di comici stranieri – che sta svolgendo questo blog meriterebbe una sovvenzione. […]. Ho scritto la frase della sovvenzione, e scopro ora che sul blog è stato inserito proprio uno spazio per le donazioni. Ora mi tocca essere coerente.

James Jean

Il blog dell’artista/illustratore/pittore che, sognando di continuare a scrivere libri, sognerei mi disegnasse le copertine.

Who’s the reader?

A proposito di copertine di libri, “Chi l’ha detto che un libro non si giudica dalla copertina?” è il sottotitolo di questo elegante blog.

Gamberi Fantasy

Apparentemente, un blog specialistico, visto che si occupa di sola letteratura fantasy, ma Gamberetta ci mette una passione, una verve, un’attenzione tali da conquistare pure uno come me che di fantasy conosce giusto l’interesse alle “prospettive di tutti i lavoratori” da parte di Marchionne.

Poi, tra i tanti, segnalo tre lit-blog italiani, esempio, mi sembra, di un modo diverso di fare critica letteraria, molto più efficace, molto più, se mi è permesso, libero (tutti e tre già segnalati per questa catena):

MondoBalordo
gelostellato
UnPopperUno

E un lit-blog americano pieno di roba interessante:

Mark Athitakis’ American Fiction Notes

Infine, un blog ormai chiuso, quello di Momus, un cantante, e recentemente anche autore di romanzi (“The book of jokes”, un romanzo fatto di barzellette, con un personaggio di barzelletta che si muove in un mondo di barzellette). Il blog è come le sue canzoni, suggestivo, provocatorio, poetico.

Click Opera

Mi sembra sian dodici. E già che abbiamo parlato di Momus, chiudiamo con una delle mie canzoni preferite:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: